MODIFICA ALLE LINEE OPERATIVE TERRITORIALI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI CENTRI ESTIVI 2020 PER MINORI

MODIFICA ALLE LINEE OPERATIVE TERRITORIALI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI CENTRI ESTIVI 2020 PER MINORI

ATS della Val Padana, in applicazione dell’accordo convenuto nella Cabina di Regia Integrata con i Comuni il
04 giugno 2020, approva le presenti Linee Operative Territoriali per l a presentazione di progetti di Centri
E stivi 2020 per minori e che contestualmente assumono il valore di Progetto ai sensi della D.G.R. 3054/2020
Risorse aggiuntive Covid 19
È fatto obbligo a qualsiasi Ente pubblico o privato nei Distretti di Crema, di Cremona e di Mantova, che intenda promuovere nell’estate dell’anno 2020, attività ludico ricreative per i bambini d’età superiore ai 3
anni e gli adolescenti di rispettarle, indipendentemente da eventuale cofinanziamento di parte degli Enti
Locali.

AGGIORNAMENTI ALLE LINEE OPERATIVE

Si dà atto che sono intervenute importanti novità di aggiornamento normativo sulla materia in oggetto, con il DPCM dell’11/06/2020 e l’Ordinanza regionale n. 566, che sono valide da lunedì 15 giugno fino a martedì 30 giugno 2020. Le novità introdotte, di notevole semplificazione, hanno richiesto una immediata versione aggiornata delle Linee operative territoriali.

Allo stesso tempo, i Comuni e ATS prendono atto che non è più necessaria preventiva approvazione del progetto dei Centri Estivi, che si risolve con una comunicazione dall’Ente Gestore al Comune e all’ATS di riferimento.

Altre novità importanti riguardano:

  • la precisazione che il rapporto bambini – operatori è da intendersi come “consigliato”, fortemente consigliato;
  • è possibile per il minore portare da casa il proprio pasto;
  • i modelli di autocertificazione per minori e accompagnatori sono stati aggiornati e vanno presentati quotidianamente;
  • sono inoltre introdotte specifiche per i Centri Estivi 0-3 anni.

Di seguito gli allegati corretti:

ATS VP Linee operative territoriali Centri estivi 2020 casalasco

DOMANDA e Format_progetto_rev

Allegato 2check list_editabile_rev

Nota trasmissione aggiornamento Centri Estivi

allegato 4 – autodichiarazione operatori e volont 

allegato 5 – stato salute minore

Allegato 1a- elenco personale

Allegato 1b – elenco volontari

allegato 3 – patto corresponsabilita

 

Sotto la precedente comunicazione

Quest’estate 2020 rappresenterà sicuramente un altro modo di vivere le occasioni educative rispetto agli anni precedenti. Il lavoro di queste ultime settimane è stato quello di ripensare e riprogettare le diverse iniziative estive in chiave di “sicurezza” e di modularità.

Le linee guida ministeriali e regionali hanno tracciato chiari confini a cui tutti dobbiamo attenerci nella voglia e desiderio di ri-organizzare spazi e luoghi nei quali i bambini e gli adolescenti possano ritrovarsi a sperimentare giochi e relazioni dopo mesi di isolamento. E per dare risposte in chiave conciliative alle famiglie che hanno ripreso a lavorare e che non possono contare sul supporto di famigliari nella cura dei propri figli.

In sinergia con i Comuni dell’ambito Oglio Po, gli altri ambiti distrettuali, con ATS Val Padana, con la Federazione Oratori Cremonesi e il Centro Servizi per il Volontariato Lombardia Sud si sono sviluppati confronti e collaborazioni che stanno giungendo ad esiti progettuali in questi giorni.

Non è stato facile ripensare in sicurezza le proposte estive, l’attenzione deve essere alta e costante e necessita di una corresponsabilità che chiama in causa Comuni, famiglie, enti gestori e l’Agenzia Territoriale per la Salute nella consapevolezza che non si possa garantire l’assenza di contagio.

Ieri sera è stato approvato in cabina di regia ATS Val Padana il documento “LINEE OPERATIVE TERRITORIALI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI CENTRI ESTIVI 2020 PER MINORI”.

Per l’estate 2020 questo documento traccia la mappa obbligata per qualsiasi Ente pubblico o privato nel territorio cremonese e mantovano, che intenda promuovere attività ludico-ricreative per i bambini d’età superiore ai 3 anni e gli adolescenti. L’obbligo è rispettare le disposizioni indipendentemente da eventuale cofinanziamento di parte degli Enti Locali.

Nel documento si esplicitano le modalità di presentazione dei progetti e le procedure a cui attenersi in corso d’opera e si evidenziano le opportunità per la formazione sanitaria agli operatori coinvolti che sarà organizzata da ATS, il tutto corredato da specifici modelli e schede scaricabili da questo sito web.

Nella consapevolezza della complessità rispetto agli anni precedenti abbiamo ritenuto utile prevedere un momento di confronto con i diversi soggetti pubblici e privati che stanno progettando sull’estate per i minori che si terrà giovedì 11 alle ore 18.00 presso l’Auditorium Santa Croce a Casalmaggiore. L’incontro sarà utile per presentare i materiali e chiarire dubbi e incertezze.

A livello di ambito si stanno inoltre definendo le risorse che, eventualmente integrate con quelle dei Comuni, possono sostenere sia l’offerta dei centri che la domanda delle famiglie.

 

 

 

Articoli correlati

Ultimi articoli