Avviso pubblico per individuare soggetti ospitanti Progetti Utili alla Collettività – RdC

Avviso pubblico per individuare soggetti ospitanti Progetti Utili alla Collettività – RdC

AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI SOGGETTI PUBBLICI ED ENTI PUBBLICI E DI TERZO SETTORE PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA’ DI ORIENTAMENTO E IN-CLUSIONE SOCIALE E PROGETTI DI UTILITA’ COLLETTIVA NELL’AMBITO DEL PIANO LOCALE DI CONTRASTO ALLA POVERTA’

 

Nell’ambito dei Patti per il lavoro e/o per l’inclusione sociale, i beneficiari del Reddito di Cittadinanza sono tenuti a svolgere Progetti Utili alla Collettività (PUC) nel Comune di residenza per almeno 8 ore settimanali, aumentabili fino a 16. Le ore possono essere cumulate e gestite anche mensilmente (32 ore al mese minimo).
I Comuni sono responsabili dei PUC e li possono attuare in collaborazione con altri soggetti del terzo settore.
Oltre a un obbligo, i PUC rappresentano un’occasione di inclusione e crescita per i beneficiari e per la collettività:
– per i beneficiari, perché i progetti saranno strutturati in coerenza con le competenze del beneficiario, con quelle acquisite anche in altri contesti ed in base agli interessi e alle propensioni emerse nel corso dei colloqui sostenuti presso il Centro per l’impiego o presso il Servizio sociale del Comune;
– per la collettività, perché i PUC dovranno essere individuati a partire dai bisogni e dalle esigenze della comunità locale e attivati per dare un contribuito alla propria comunità di appartenenza.
Le attività messe in campo nell’ambito dei PUC dovranno rispondere ad uno specifico obiettivo da raggiungere in un intervallo di tempo definito. Il progetto potrà riguardare sia una nuova attività sia il potenziamento di un’attività esistente, ma in nessun caso le attività in esso svolte potranno essere sostitutive di quelle ordinarie né saranno in alcun modo assimilabili ad attività di lavoro subordinato o parasubordinato o autonomo.

 

Chi è tenuto a partecipare
Sono tenuti ad offrire la propria disponibilità allo svolgimento delle attività nell’ambito dei Progetti utili alla collettività i beneficiari del Reddito di Cittadinanza che abbiano sottoscritto un Patto per il Lavoro o un Patto per l’Inclusione Sociale. La partecipazione ai progetti è facoltativa per le persone non tenute agli obblighi connessi al Reddito di Cittadinanza, le quali possono aderire volontariamente nell’ambito dei percorsi concordati con i servizi sociali dei Comuni/Ambiti Territoriali.
La mancata partecipazione al PUC da parte di un soggetto tenuto a parteciparvi, è oggetto di segnalazione da parte del Servizio sociale professionale all’INPS e può dare luogo alla sospensione e revoca del Reddito di Cittadinanza.

 

La procedura è stata pubblicata al seguente link:

PON e Reddito di Cittadinanza

Articoli correlati

Ultimi articoli